Ugo Paternostro

Curriculum

Hobby

Pianeta Amiga '97

Kodak DC20

 

English

 

Sei il visitatore numero
Counter

 

Overclock di un Olivetti Echos

Per prima cosa, dopo aver spento il computer, rimuovete la batteria come descritto nel manuale. Questo solo per motivi di sicurezza. Inoltre è buona norma, quando si maneggiano i computer, evitare le scariche elettrostatiche generate da moquette, maglioni e chi più ne ha più ne metta. Toccate quindi un punto messo a terra (il tubo dell'acqua di un lavandino può andar bene in mancanza di meglio, sempre che il vostro impianto idrico non utilizzi tubi di materiale isolante :-).

Bisognerà quindi procedere alla rimozione della tastiera. Essa è bloccata in sede da due fermi a scatto, posti rispettivamente davanti al tasto F5 ed al tasto F11. Facendo leva con un oggetto (un cacciavite a taglio piatto è perfetto in questo caso), togliete i due fermi sollevandoli.

Una volta tolti i fermi si può spostare la tastiera: sollevatene la parte posteriore (il lato con i tasti funzione) mettendo le dita nelle fessure lasciate libere dai fermi e tirando verso di voi e verso l'alto. Prestate particolare attenzione al cavo piatto che collega la tastiera alla mother board: questo genere di cavo è estremamente delicato! NON PIEGATELO!

I più intraprendenti potranno pensare anche di staccare la tastiera e di appoggiarla da una parte, ma visto che il lavoro è sufficientemente facile da eseguire anche reggendo la tastiera in posizione verticale con una mano, per evitare problemi consiglio di non toglierla.

Munitevi di un cacciavite a croce (piccolo, mi raccomando...) e rimuovete lo schermo metallico (che è bloccato da tre viti), mettendolo da una parte (attenzione a non perdere le viti!).

Interno del portatile

A questo punto dovreste essere in grado di vedere il processore, come nell'immagine qui a fianco:

Il clock del processore è governato dai quattro DIP switches evidenziati in figura, secondo la tabella riportata più sotto. In particolare, i primi due selezionano la frequenza di clock e gli altri due il moltiplicatore del processore



Frequenza di clock del bus
Switch 1 Switch 2 MHz
OFF OFF 60
OFF ON 66.6
ON OFF 20
ON ON 50
Moltiplicatore
Switch 3 Switch 4 Ratio
OFF OFF 1.5x
OFF ON 3x
ON OFF 2x
ON ON 2.5x

Considerando che OFF significa switch verso il basso e ON verso l'alto, nella figura è riporatata la configurazione OFF-ON-ON-OFF, ovvero 66.6 MHz x 2 -> 133 MHz (la foto è stata fatta prima dell'operazione...).

Con le opportune impostazioni è possibile mettere qualsiasi processore, nei limiti dei processori non MMX (monotensione). Io ho sostituito il processore originale a 133 MHz con uno a 150 MHz e poi ho overclock-ato quest'ultimo fino a 166 MHz :-)

I problemi maggiori sembrano essere quelli relativi alla dissipazione termica: più il processore "corre" veloce, più scalda. Il fenomeno è tanto più grave in un portatile dove manca la ventola di raffreddamento. Per esperienza personale, il Pentium 150 messo a 166 MHz funziona benissimo sotto FreeBSD, ma ha dei problemi sotto Windows. A quanto pare Windows è capace di far scaldare maggiormente i processori: che faccia dei loop in busy wait? ;-)

Per favorire la dissipazione termica può essere utile cospargere la superficie del processore con della pasta termoconduttrice al silicone.

Per concludere l'operazione, rimontare le parti rimosse partendo ovviamente dallo schermo metallico , poi appoggiando la tastiera e rimettendo al loro posto i fermi a scatto.


E-mail: ugo@paternostro.org -- Ultima modifica: 1999/05/23 23:32